Abuso d’ufficio: rinvio a giudizio per l’ex sindaco di Melilli Cannata

Prima udienza il 27 settembre 2020

Rinvio a giudizio per l’ex sindaco di Melillli, Pippo Cannata, per abuso d’ufficio in concorso. Il Gip del Tribunale di Siracusa Carla Frau ha accolto la richiesta avanzata dal pm Tommaso Pagano mandando a processo l’ex primo cittadino e un dirigente del Comune, Luigi Marchese.

I fatti riguardano la richiesta della cooperativa sociale onlus “Spaider per la parità dei diritti” di essere iscritta nell’albo regionale delle istituzioni assistenziali per poter svolgere strutture di accoglienza di secondo livello per minori stranieri non accompagnati. Il sindaco aveva ordinato al funzionato di ritirare in autotutela, secondo il magistrato senza alcuna giustificazione, il parere favorevole.

La legale rappresentante della cooperativa in questione, Ester Sbona (al processo parte lesa, non riuscì ad aprire il centro) è sorella dell’allora presidente del consiglio comunale Salvatore Sbona, avversario politico dell’ex sindaco Cannata. Prima udienza il 27 settembre 2020.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo