Augusta,” inclusione sociale e solidarieta’” nell’evento di Padre Prisutto e club service

augusta-solidarieto

“Promuovere sempre l’inclusione per vincere l’egoismo e la cultura dello scarto. Nelle famiglie tutti contribuiscono al progetto comune, tutti lavorano per il bene comune, ma senza annullare l’individuo; al contrario, lo sostengono, lo promuovono. Dobbiamo vedere gli altri, il vicino di casa, con gli stessi occhi con cui vediamo i nostri familiari” Queste le parole usate da Papa Francesco in un suo discorso. E per attuare questo insegnamento è partita l’iniziativa che ha visto lavorare insieme il parroco della Chiesa Madre di Augusta, diverse associazione cittadine e i club service Lions e Leo, Rotary, Interact e Rotaract , Kiwanis, FIDAPA e Inner Wheel. Anche la Marina Militare ha dato il proprio contributo.

Ieri sera, nella navata centrale della settecentesca e barocca chiesa Madre di Augusta, sono state predisposte due lunghe tavolate, per una fantastica cena di solidarietà, di coesione e di inclusione, che  ha visto insieme oltre 200 persone della più diversa estrazione sociale, tutte ugualmente valide e accomunate da una visione solidale della vita, di dialogo con gli altri, di inclusione, in una comunione fraterna favorita dall’atmosfera mistica del luogo.

La serata ha avuto inizio con un momento di preghiera e le riflessioni di don Palmiro Prisutto, cui sono seguiti i ringraziamenti di Gaetano Gulino, Presidente dell’Associazione Il Cireneo e il saluto del Sindaco Maria Concetta Di Pietro. Emozionanti e coinvolgenti interventi musicali a sfondo religioso e natalizio di artisti augustani, hanno completato e allietato la cena di solidarietà.

La serata, totalmente aperta e inclusiva, ha consentito sia il dialogo e la socializzazione tra i commensali, che momenti di religioso ascolto. L’evento in chiesa Madre ha dimostrato che l’unione e la collaborazione riesce sempre a dare quel valore in più nelle iniziative a favore del bene comune, delle attività sociali ed educative e nella promozione dei valori etici e spirituali, portando un raggio di luce e di speranza a tutti, specialmente ai più bisognosi.

Maurizio Vaccaro, Giuseppe Pitari, Domenico Morello, Valentina Cappiello e Adriana Fazio, presidenti di Lions, Rotary, Kiwanis, Inner Wheel e FIDAPA, hanno espresso la loro soddisfazione : Iniziative come queste, sono il modo migliore per realizzare in concreto il progetto di solidarietà che è l’obiettivo comune dei nostri club. Oggi abbiamo cercato di mettere in pratica l’insegnamento di Papa Francesco della promozione dell’integrazione sociale, dell’amore verso gli altri dimostrato più con le opere che con le parole. 

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi