Bridge, i ragazzi siracusani vincono al primo raduno giovanile di Catania.

il liceo Scientifico Corbino di Siracusa e la scuola media Verga di Canicattini hanno aderito a questa attività

photo-2019-03-25-16-47-50

Il bridge, lo sport della mente riconosciuto dal CONI, il Comitato olimpico, entra nelle scuole e diventa disciplina extra curriculare.

La campagna promozionale organizzata dalla FIGB, Federazione Italiana Gioco Bridge, ha ormai da qualche anno coinvolto le scuole medie inferiori e superiori in tutta Italia.

Nella nostra provincia, grazie alla lungimiranza dei dirigenti scolastici,  il liceo Scientifico Corbino di Siracusa e la scuola media Verga di Canicattini hanno aderito a questa attività con dei corsi tenuti da istruttori federali.

A conclusione delle attività stesse e in previsione del confronto nazionale che si svolgerà a Salsomaggiore Terme durante le vacanze di Pasqua (dove i ragazzi saranno ospiti della Federazione), si è svolto domenica 24 marzo a Catania il primo raduno regionale.

I giovani siracusani del Corbino,  Alexio Blancato e Marco Cottone  sono arrivati primi del primo girone mentre nel secondo girone, quello dove il contratto era dato di default e bisognava solo giocare la smazzata,  Aurelia Corso e Giorgia Di Luciano  del Corbino sono arrivate prime e secondi i ragazzi di Canicattini Sebastino  Cassarino e Lorenzo Scalora. I giovani sono stati seguiti dagli istrutori, rispettivamente, Marcello Farina e Salvatore Randazzo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo