Calcio giovanile, l’Atalanta fa visita in casa Mediteranea. Margotto: “felici di essere qui”

Il sindaco di Floridia, Giovanni Limoli ha rimarcato i grandi meriti della Mediteranea, esempio virtuoso del panorama cittadino

atalanta-mediterranea

Ospiti illustri in casa Mediteranea. Il nuovo centro sportivo di contrada Marchesa a Floridia ha ricevuto nel pomeriggio la visita di Loris Margotto, responsabile nazionale del Progetto Scuole calcio Atalanta e il referente per la Sicilia della società orobica, Claudio Lucchini. Ad attendere i dirigenti della società nerazzurra il sindaco di Floridia, Giovanni Limoli, l’assessore allo sport, Davide Gozzo, l’assessore alle politiche sociali, Maria Migliore e il presidente dell’ ASD Mediteranea, Salvo Giliberto.

Un’accoglienza eccezionale – ha dichiarato Margotto – felici di essere qui e di portare avanti il nostro progetto che quest’ anno annovera ben 85 scuole calcio su scala nazionale. È importante dare ai ragazzi la possibilità di poter sognare, restando sempre con i piedi per terra. Bisogna premiare chi si impegna sia a scuola, sia nello sport. Non tutti potranno diventare calciatori, ma avremo creato, anche grazie al calcio, cittadini migliori”.

Il sindaco di Floridia, Giovanni Limoli ha rimarcato i grandi meriti della Mediteranea, esempio virtuoso del panorama cittadino. “Siamo felici della presenza di una società che crede nei giovani come l’Atalanta – spiega il primo cittadino – con questo nuovo centro e lo stadio che completeremo a gennaio del prossimo anno, grazie anche alla società lombarda, possiamo dar vita ad una nuova fase dello sport cittadino”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo