Calcio, il Siracusa pareggia contro il Monopoli ma dà segni di ripresa. Raciti: “orgoglioso dei ragazzi”

Il mister degli azzurri è soddisfatto della prestazione e considera, questo, un punto che fa morale

b5cad84b-dbd4-41a3-98fc-50422d4da709

Il Siracusa ottiene un pareggio (1-1) contro il Monopoli al termine di una gara che avrebbe potuto vincere per le tante occasioni da gol sprecate.

Gli azzurri dopo 3 minuti rischiano di passare in vantaggio con Catania che non approfitta in area di una buona opportunità in area. Al minuto numero 11 Tiscione prova a sorprendere il portiere pugliese da 50 metri ma la palla finisce a lato. Tiscione si ripete dopo 60 secondi ma non è fortunato. Al ’18 Rizzo coglie il palo poi Catania si fa respingere il tiro da Pissardo. Al ’26 Siracusa fermato ancora una volta dal palo dopo una conclusione di Tiscione. A sorpresa al 44esimo il Monopoli passa con Mendicino che ribadisce in rete una respinta di Messina.

Nella ripresa al ’48 Bertolo di testa mette a lato su cross di Tiscione. Al ’53 Paolucci si fa vivo ma il suo tiro è alto. I pugliesi si fanno pericolosi prima con Mendicino poi con Maimone ma la difesa azzurra tiene. Al ’64 doppio cambio per il Siracusa: Ott vale e Russini per Mustacciolo e Palermo. Dopo 2 minuti Catania si rende pericoloso ma la sua conclusione va a lato.

Al minuto numero  80 girandola di sostituzioni: dentro Diop, Giacomo Fricano, Ferrara e Mangni, fuori Bruno, Rizzo, Bei e Sounas. Ma all’ 85 arriva il pari del Siracusa, tiro di Ott Vale che non lascia scampo a Pissardo. All’87, Diop tenta la conclusione vincente ma il risultato non cambia.

Ezio Raciti (allenatore del Siracusa). “Sono molto orgoglioso dei ragazzi che hanno giocato controuna squadra molto organizzata. E’ un piccolo punto che da morale. Nel primo tempo, i ragazzi si sono divertiti a giocare, c’è stato un bellospirito di squadra. Ott vale e Diop? Credo che potranno darci una mano. Il mio compito adesso è di trasmettere serenità. Devo dire che ho rivisto tante volte la partita di Catanzaro ed abbiamodeciso di modificare il modo di giocare. Se mi sento un traghettatore? Nel calcio contano solo i risultati”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo