Carlentini, abitazioni allacciate abusivamente alla rete elettrica pubblica: due arresti

I militari procedevano a trarre in arresto nella flagranza del reato di furto aggravato di energia elettrica le due persone sopra e dopo le formalità di rito li rimettevano immediatamente in libertà come disposto dall’Autorità Giudiziaria aretusea

cc-e-personale-enel

I Carabinieri della Stazione di Carlentini, durante un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere predisposto dal Comando Compagnia Carabinieri di Augusta, sorprendevano due persone nelle rispettive abitazioni che sottraevano energia elettrica.

Nella circostanza i carabinieri accertavano, con l’ausilio del personale della società Enel, che il pregiudicato carlentinese Giuseppe Inguanti, 38enne, coniugato, bracciante agricolo, e la carlentinese M.V. 35enne, coniugata, casalinga, censurata, avevano manomesso i propri contatori Enel, installati nelle rispettive abitazioni di residenza realizzando allacci abusivi direttamente alla rete pubblica.

I militari procedevano a trarre in arresto nella flagranza del reato di furto aggravato di energia elettrica le due persone sopra citate e dopo le formalità di rito li rimettevano immediatamente in libertà come disposto dall’Autorità Giudiziaria aretusea.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo