Carlentini, sequestrata una discarica abusiva di 6.000 mq, custodita e recintata

Una discarica a cielo aperto costituita da materiale proveniente da demolizioni di fabbricati, rottami ferrosi e ogni altro tipo di rifiuto, anche pericoloso come l'eternit

foto-discarica

Nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio e a tutela dell’ambiente disposti dal Comando Provinciale di Siracusa, i militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Lentini hanno rinvenuto e sequestrato una discarica a cielo aperto costituita da materiale proveniente da demolizioni di fabbricati, rottami ferrosi e ogni altro tipo di rifiuto sino ad arrivare all’eternit, altamente tossico e nocivo.

I militari della Tenenza, consapevoli di dover arginare l’illegalità ambientale in un periodo così delicato per tutta la Regione Sicilia, hanno posto in essere un’efficace azione volta al monitoraggio delle zone del comprensorio ritenute a forte rischio di “sversatoio”.

Nell’ambito di tali attività e a seguito di penetranti indagini investigative, è stata sequestrata, in località contrada Minnella del Comune di Carlentini – una discarica abusiva che si estendeva per una superficie complessiva di 6.000 mq, custodita e recintata.

Il responsabile è stato denunciato a piede libero all’Autorità Giudiziaria per violazione al decreto legislativo 152/2006. Saranno immediatamente avviate le procedure per la relativa bonifica, al fine di ripristinare l’originario stato dei luoghi.

L’attività di servizio costituisce ulteriore testimonianza del costante presidio esercitato dal Corpo sul territorio a tutela della salute dei cittadini, significativamente e continuamente intensificato in un periodo che, come detto, è di forte “emergenza ambientale”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo