CasaPound Siracusa dice “no” alla guerra in Siria: esposto uno striscione in via Crispi

“L’aggressione Usa aiuta i terroristi. No alla guerra in Siria“. Questo il testo dello striscione affisso nella notte da CasaPound Italia in cento città italiane

siracusa

“L’aggressione Usa aiuta i terroristi. No alla guerra in Siria“. Questo il testo dello striscione affisso nella notte da CasaPound Italia in cento città italiane tra cui Palermo, Catania, Trapani, Agrigento, Ragusa, Siracusa, Noto e Milazzo in Sicilia. A Siracusa lo striscione è stato affisso nell’ex scuola albergo di via Crispi, nella zona antistante la fermata dei pullman.

L’attacco di stanotte alla Siria da parte di Usa, Inghilterra e Francia, sulla base dell’ultima di una serie di fake news diffuse ad arte, rappresenta un attentato alla pace mondiale e alla sicurezza dell’Europa – commenta il segretario nazionale di Cpi, Simone Di Stefano, che aggiunge -. Ancora una volta, la forza occidentale è rivolta verso quella Siria che ancora nel 2010 Giorgio Napolitano, parlando a fianco di Bashar Al Assad, definiva esempio di laicità e apertura. Di nuovo, anziché colpire i terroristi, si attacca chi li combatte sul campo. E tutto questo con il plauso della sinistra politica e intellettuale e senza neanche un governo nazionale nel pieno delle sue funzioni. Serve un esecutivo vero che si opponga a questa follia, se i vincitori delle elezioni ne sono capaci”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi