In tendenza

In commissione Bilancio due emendamenti in favore del Museo del Papiro di Siracusa e per il rifinanziamento della Legge speciale per Ortigia

Gli emendamenti sono stati presentati dal deputato regionale del Partito Democratico, Giovanni Cafeo, dopo l'annuncio da parte del Museo di voler vendere alcuni frammenti di papiro per autofinanziarsi

Come preannunciato nei giorni scorsi, in seguito alle polemiche scaturite dalla decisione di mettere in vendita alcuni pezzi pregiati della propria collezione, ho presentato lunedì 16 aprile in commissione Bilancio un emendamento alla Legge di Stabilità in favore del Museo del Papiro di Siracusa”. Ne da notizia l’On. Giovanni Cafeo, Segretario della III Commissione ARS Attività Produttive. L’emendamento prevede un contributo per il 2018 di 200 mila euro al Museo, somma che potrà permettere all’ente siracusano di continuare l’attività culturale senza dismettere la propria collezione.

Il museo lo scorso 9 aprile aveva comunicato di voler mettere in vendita 20 frammenti di papiri greci e demotici della propria collezione, di accertata provenienza, acquistati circa dieci anni e, per quanto di conoscenza, inediti. I papiri sono offerti per la vendita in gruppo e non singolarmente. Il museo del papiro Corrado Basile di Siracusa – una realtà unica al mondo, dedicata al papiro e ai suoi usi – avendo bisogno di fondi ha deciso così di mettere un annuncio che non è passato inosservato agli studiosi e appassionati per la scelta dei due ricercatori, Corrado Basile e Anna Di Natale, di privarsi di rari reperti risalenti a 1500 anni fa in modo così plateale, attraverso il sito internet e i social del museo.

Dopo l’inspiegabile bocciatura avuta in V Commissione Cultura, Formazione e Lavoro – prosegue Cafeo –  ho inoltre ripresentato in II Commissione Bilancio l’emendamento per il rifinanziamento della Legge speciale per Ortigia che prevede un incremento del fondo di 2 milioni di euro. Nella stessa sede – spiega Cafeo – anche il Movimento 5 Stelle ha presentato un emendamento dal contenuto simile, cosa che fa ben sperare in una convergenza di intenti. Alla luce della inequivocabile importanza delle proposte presentate – conclude l’On. Cafeo – auspico che vengano definitivamente approvati entrambi gli emendamenti, legati sì ad un territorio specifico ma mirati alla valorizzazione di due innegabili eccellenza siciliane, come il Museo del Papiro e l’Isola di Ortigia”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo