ContaminAzioni arcobaleno: flash mob itineranti a Siracusa di Arcigay e Stonewall

Giornata Internazionale contro l'omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia

locandina-contaminazioni

ContaminAzioni arcobaleno. È questo il titolo scelto da Arcigay Siracusa e Stonewall, in collaborazione con tutte le associazioni coorganizzatrici del Siracusa Pride 2019 per domani 17 maggio data in cui è stata instituita la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia.

Amnesty International – Gruppo Italia 85, Arci, Arciragazzi Siracusa 2.0, Ass. Culturale A Bedda Sicilia, Astrea in memoria di Stefano Biondo, Centro Antiviolenza Ipazia, CGIL, Consulta Giovani Avis Regione Sicilia, Donne per le Donne, Giosef Siracusa, Giovani Democratici, No all’Odio – Movimento di contrasto ai discorsi d’Odio, Movimento Federalista Europeo – Sez. di Siracusa, Piazza Grande Femminista, Rete Della Conoscenza, Rea – Rete Emporwerment Attiva, Uil, Unione Degli Studenti Siracusa, ValorAbile, Zuimama Arciragazzi insieme ad Arcigay e Stonewall hanno in programma un flash mob itinerante, l’esposizione al palazzo di città della bandiera rainbow simbolo della comunità Lgbt e il lancio della campagna fotografica contro l’OmoLesboTransBifobia per il 17 maggio.

Nonostante siano stati fatti dei grandi passi avanti – dice il presidente di Arcigay Siracusa, Armando Caravini, che è anche coordinatore e portavoce del Pride – alle volte sembra che i sacrifici ed il tempo non siano bastati. Sono, infatti, ancora quotidiane le cronache giornalistiche che raccontano di beceri attacchi alla comunità LGBT così come, alla stessa maniera i social sembrano fare da cassa di risonanza, con l’aggravante di post omofobi e razzisti contro chi, quotidianamente, lotta per affermare il proprio diritto alla sessualità, affettività e socialità. Viviamo in un momento oscurantista che parecchie volte ci vede quasi abbandonati anche dalla politica, soprattutto nazionale, con eccellenti eccezioni che, invece, si sono spese e continuano a spendersi contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia. Siracusa grazie al cielo ha dimostrato e continua a dimostrare una importante apertura verso le tematiche Lgbt e ne è dimostrazione sia il Pride sia l’apertura mentale di moltissimi cittadini ed associazioni e componenti della società civile che mostrano costantemente il proprio impegno per la difesa dei diritti. La collaborazione con Stonewall è importantissima per noi di Arcigay in quanto sancisce, ancora di più, la voglia e l’esigenza di lottare insieme per l’uguaglianza”.

Le ragioni che hanno portato all’istituzione della Giornata internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia – dice il presidente di Stonewall Siracusa, Alessandro Bottaro – sono, purtroppo ancora oggi sempre valide e attuali. In particolare, in Italia, si registra una retrocessione in tema di diritti fondamentali e civili per le persone lgbtq. Alla vigilia della celebrazione del 17 maggio il rapporto Ilga (International Lesbian and Gay Association) lancia un grave messaggio di allarme. In Europa e soprattutto in Italia si sono registrati un peggioramento nella qualità di vita di gay, lesbiche, bisex e transessuali e una grave battuta d’arresto in tema di diritti civili. Sono ormai tristemente note a tutti, i discorsi di esponenti di spicco del governo italiano che nella migliore delle ipotesi negano l’esistenza delle persone Lgbt, spingendosi fino al loro pubblico disprezzo senza se e senza ma. Per non parlare della grave e ingiustificata assenza di leggi che riconoscano le aggravanti per i reati di omo, trans e bifobia o di politiche che sostengano la cultura dell’Educare alle Differenze, come mezzo di contrasto ad ogni forma di discriminazione. Tutto questo avviene in un contesto storico in cui forme di fascismo e razzismo sono sdoganati come norma e che trovano per i motivi sopra citati, cittadinanza e condivisione. Ecco perché Stonewall glbt sostiene insieme agli amici e alle amiche di Arcigay e di tutte le associazioni impegnate sul territorio nella difesa e nella promozione dei diritti umani e civili, le iniziative per il 17 maggio. Siamo convinti più che mai che solo attraverso la cultura e le azioni concrete possiamo cambiare in meglio la società e le vite di ognuno e ognuna di noi”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo