A due mesi dal sì a Noto Chiara Ferragni su Financial Times tra le influencer più potenti al mondo: batte Rihanna e Ariana Grande

Il Financial Times ha pubblicato una classifica delle “ultra influencer” del mondo e proprio la fondatrice di “The Blonde Salad”, collegata anche alla Sicilia e a Noto tra le query delle ricerche on line, compare al settimo posto di questa power list

ferragni

Sono trascorsi poco più di due mesi dal matrimonio Ferragnez, evento che ha regalato a Noto tanta visibilità quanto quella della influencer. Non ci sarà da stupirsi se la prossima stagione la città barocca incrementerà il numero delle prenotazioni negli hotel, le vendite immobiliari, le pubblicazioni su riviste del settore e soprattutto selezionata come destination wedding da sposi esigenti.

Amata o odiata Chiara Ferragni avrà sicuramente buona parte del merito di questo boom mediatico: il Financial Times ha pubblicato una classifica delle “ultra influencer” del mondo e proprio la fondatrice di “The Blonde Salad”, collegata anche alla Sicilia e a Noto tra le query delle ricerche on line, compare al settimo posto di questa power list.

I dati provengono da una ricerca della piattaforma “Lyst” chiamata “Year in Fashion 2018”, che ha decretato la Ferragni più influente di star mondiali come Rihanna e Ariana Grande. Con il suo business da 7 milioni di sterline l’anno, riesce a rendere di tendenza qualsiasi capo indossi e qualsiasi città del mondo in cui vada in vacanza (ma sempre per lavoro).

Le immagini del matrimonio nel feudo siciliano, del saluto in pieno stile Royal wedding da Palazzo Nicolaci e il pre-wedding party nel chiostro dello stesso palazzo sono state viste da almeno 15 milioni di persone (numero dei followers di Chiara Ferragni su Instagram).

Dati ancora più competitivi per il numero di interazioni legate al “TheFerragnez”: 34 milioni totali registrate nel periodo di riferimento.  Dopo aver pubblicato la foto dell’abito da sposa di Chiara Ferragni la maison Dior ha registrato un incremento del +109% delle ricerche on line riferite al brand.

Una sponsorizzazione facile di cui Noto ha già goduto a partire dall’annuncio del matrimonio fino a pochi giorni dal fatidico 1 settembre; adesso tocca a chi nella cittadina siciliana trascorre 365 giorni l’anno, per seguire l’enorme scia di popolarità e non accontentarsi del turismo di passaggio e dimostrare che Noto non è solo barocco e granite.

Cristina Rizza


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo