Due raid vandalici nel giro di pochi giorni in una scuola a Pachino

Messe a soqquadro le sezioni della materna e della primaria

Due raid vandalici nel giro di pochi giorni, giusto per mettere un po’ a soqquadro il plesso scolastico di via Rubera. L’ultimo, in ordine di tempo, è avvenuto nel fine settimana, quando la scuola è chiusa. Ieri mattina quando gli operatori scolastici del plesso hanno aperto la struttura si sono immediatamente resi conto che era accaduto qualcosa: i giochi dei bimbi della scuola materna dell’istituto “Brancati” si trovavano accatastati in giardino e parzialmente danneggiati. Le aule sono state prese d’assalto e messe in disordine, non sono stati registrati danni particolarmente gravi, a parte una fotocopiatrice su cui si è accanita la violenza degli autori del gesto inconsulto.

Qualche giorno prima, nella notte tra giovedì e venerdì, era toccato alle classi della scuola primaria dell’istituto “Pellico”, che si trovano in un’altra ala dello stesso plesso di via Rubera. Dai primi elementi trapelati dalla vicenda, gli autori dei raid sarebbero riusciti ad entrare all’interno de plesso di via Rubera dalla zona della palestra,  a fianco all’ex aula consiliare, per poi avere facile accesso a tutto il resto della struttura.

Non essendoci nulla di valore nell’intero plesso, la sensazione comune è che si tratterebbe di atti vandalici fini a sé stessi. Salvo Lupo, dirigente scolastico reggente dell’istituto “Vitaliano Brancati”, ha dichiarato che ha denunciato l’episodio avvenuto nelle classi della scuola materna negli uffici del commissariato di polizia di via Tafuri. Anche il dirigente scolastico dell’istituto “Silvio Pellico”, Liliana Lucenti, ha affermato che quanto accaduto è stato segnalato al commissariato di polizia dagli uffici scolastici.

Sebastiano Diamante


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo