Floridia, 2 kg di marijuana nascosti in camera da letto: arrestato

Lo stupefacente sequestrato, destinato probabilmente allo spaccio nell’area di Floridia, avrebbe fruttato nella vendita al dettaglio fra i 15 ed i 16 mila euro

Sorpreso con 2 kg di marijuana e 7 grammi di cocaina in casa, per questo nella giornata di ieri, i Carabinieri della Tenenza di Floridia, impegnati in un servizio di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, Antonio Privitera, classe 1996, disoccupato siracusano e pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri infatti a seguito di una accurata attività informativa, hanno eseguito una perquisizione presso l’abitazione in uso al 23enne siracusano nel corso della quale sono stati rinvenuti 2 kg di marijuana, 7 grammi di cocaina tre bilancini di precisione e materiale atto al confezionamento. Privitera, all’atto del controllo ha consegnato spontaneamente ai militari dell’Arma circa 50 grammi di marijuana occultati in un mobiletto posto sul pianerottolo antistante la porta d’ingresso, con la speranza che la perquisizione non venisse estesa anche all’interno della sua abitazione.

I Carabinieri, invece, effettuando un accurato controllo all’interno della casa, hanno rinvenuto nella sua camera da letto il grande quantitativo di stupefacente, i bilancini ed il materiale per il confezionamento. Lo stupefacente sequestrato, destinato probabilmente allo spaccio nell’area di Floridia, avrebbe fruttato nella vendita al dettaglio fra i 15 ed i 16 mila euro.

Di fronte a tali evidenti segnali indicanti una fitta attività di spaccio, i militari dell’Arma hanno dichiarato in arresto Privitera e lo hanno condotto presso i locali della Tenenza di Floridia per le formalità di rito. L’Autorità Giudiziaria, ha infine disposto la detenzione in carcere in attesa del rito direttissima.

privitera-antonio


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo