Floridia, muore scooterista di 25 anni. Probabile impatto con un’auto pirata, la Procura apre un’inchiesta

thomas-tralongo-incidente

I paramedici hanno constatato il decesso del giovane residente a Floridia e la pattuglia dei Carabinieri ha potuto fare i primi rilevamenti del caso in attesa del magistrato di turno

È stato trovato da un automobilista, all’1.30 di questa notte, il corpo di un ragazzo di 25 anni riverso sull’asfalto in una strada secondaria all’ingresso di Floridia. Il corpo senza vita si trovava a pochi metri dal suo scooter, totalmente accartocciato. Un passante ha avvertito il 112 e il 118 immediatamente accorsi sul posto.

I paramedici hanno constatato il decesso del giovane – Thomas Tralongo, 25 anni lo scorso 2 dicembre, residente a Floridia – e la pattuglia dei Carabinieri ha potuto fare i primi rilevamenti del caso in attesa del magistrato di turno. Da una prima sommaria ricostruzione, anche se non confermata, l’incidente potrebbe essere stato causato dall’impatto con un altro mezzo non presente sulla scena al momento del ritrovamento del corpo.

Lo scooter di grossa cilindrata, totalmente accartocciato nella parte anteriore, si trovava riverso sul rettilineo con il corpo del centauro a circa due metri di distanza. La violenza dell’impatto non sembrerebbe trovare alcun riscontro con la morfologia stradale.

La Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta per verificare le cause dell’incidente. I Carabinieri, questa mattina avrebbero chiesto ai titolari di un’azienda che ha sede sulla strada, la registrazione dei filmati della telecamera di video sorveglianza per potere risalire alla dinamica dell’incidente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo