Floridia, tentano di rubare materiale ferroso e attrezzatura: sorpresi e arrestati dai Carabinieri

L’intera refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario mentre i 3 arrestati, condotti nei locali della Tenenza di Floridia, per le formalità di rito, sono statati sottoposti ai domiciliari in attesa di rito direttissimo

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Tenenza di Floridia e della Stazione di Solarino, nell’ambito di uno specifico e mirato servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e repressione dei reati predatori in ambito rurale, hanno tratto in arresto per furto aggravato di materiale ferroso i pregiudicati e disoccupati avolesi: Paolo Barbarino, classe 1977, Maurizio Marcì, classe 1972, e Sebastiano Nastasi, classe 1974.

Nello specifico, durante il pattugliamento di contrada monasteri di sotto, i tre sono stati notati a bordo di una vettura carica di materiale ferroso con fare sospetto mentre uscivano da una strada di collegamento della citata contrada, pertanto sono stati subito bloccati e controllati dai militari dell’Arma.

Sull’automobile dei tre erano stipati una motozappa, un trapano, 20 pezzi di rubinetteria varia, 4 pesi da bilico, 50 kg circa di cavi in rame, e attrezzature di vario genere come tenaglie, pinze e punte da trapano, il tutto risultato essere stato trafugato poco prima da un magazzino lì vicino, a cui i tre avevano forzato la porta d’ingresso per accedervi.

L’intera refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario mentre i 3 arrestati, condotti nei locali della Tenenza di Floridia, per le formalità di rito, sono statati sottoposti ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo