Giuseppe Incatasciato proclamato sindaco di Rosolini

Il vice Segretario Generale dell’Ente Carmelo Lorefice ha proceduto alla lettura del verbale redatto dalla Commissione Centrale elettorale presieduta da Giovani Consales, che conferma i 4.947  voti validi riportati da Incatasciato, e della formula di rito, proclamandolo ufficialmente a sindaco della città

insediamento-sindaco-incatasciato

Giuseppe Incatasciato è ufficialmente il nuovo sindaco di Rosolini. La proclamazione è avvenuta questa mattina nel corso di una sobria cerimonia svolta nell’Aula Consiliare del Palazzo di Città alla presenza di autorità civili e militari e di un folto pubblico.

Prima di procedere alla proclamazione, il vice sindaco dell’amministrazione comunale uscente, Aurora Cataudella ha rivolto il saluto di ringraziamento ufficiale e gli auguri di buon lavoro a Giuseppe Incatasciato. Subito dopo il vice Segretario Generale dell’Ente Carmelo Lorefice ha proceduto alla lettura del verbale redatto dalla Commissione Centrale elettorale presieduta da Giovani Consales, che conferma i 4.947  voti validi riportati da Incatasciato, e della formula di rito, proclamandolo ufficialmente a sindaco della città.

Dopo la lettura del verbale, Aurora Cataudella ha consegnato la fascia tricolore al neo sindaco. Emozionato, Giuseppe Incatasciato, ha ringraziato tutti, la sua squadra e tutti i cittadini, sia coloro che l’hanno votato sia quelli che non l’hanno votato.

Ringrazio – ha detto Incatasciato –  tutta la Città. Questa fascia tricolore rappresenta le responsabilità che da oggi mi assumo nell’amministrare la città per i prossimi cinque anni. Spero quindi di essere all’altezza delle aspettative di quanti hanno riposto nella mia persona. Iniziamo subito a lavorare con grande dedizione nella più ampia collaborazione  e apertura a quanti si vogliono spendere in favore della città. Auguro infine – ha concluso –  un buon lavoro al Consiglio Comunale, che sarà proclamato nelle prossime settimane, con il quale cercheremo di lavora in sinergia per migliorare ancora di più il nostro comune”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo