Igiene urbana a Siracusa, nuova proroga per Igm: gestirà il servizio fino al 30 settembre

Questa la decisione di Palazzo Vermexio in attesa che venga espletata la gara ponte di sei mesi e avviato l'iter per una nuova procedura aperta a cura dell'Urega

Siracusa, Rifiuti in strata per 24 ore a causa dello sciopero nazionale dei lavoratori di igiene urbana

Nuova proroga per il servizio di igiene urbana. Igm gestirà il servizio di raccolta dei rifiuti fino al 30 settembre. Il tutto in attesa che il Comune di Siracusa svolga tutte le procedure per al “mini gara” della durata di sei mesi. Come annunciato ieri, infatti, sono quattro le aziende che hanno risposto presente all’invito del Comune.

A questo punto, predisposto il capitolato (modificato sulla base del precedente), l’amministrazione procederà alla lettera di invito ufficiale per le imprese partecipanti che dovranno presentare la propria offerta. La mini gara sarà aggiudicata con il criterio del minor prezzo e tenendo presente la clausola sociale per tutelare il personale dipendente dell’attuale gestore. Il valore stimato dell’appalto è complessivamente di 8,5 milioni di euro Iva esclusa, ma dal corrispettivo mensile saranno detratti 25 mila euro oltre Iva che il Comune riconoscerà al gestore uscente per l’investimento sostenuto nella fase di start up.

In attesa che la gara ponte venga effettuata e che il Dirigente del settore Ambiente avvii nuovamente l’iter del nuovo appalto del servizio di igiene urbana con procedura aperta a cura della sezione provinciale dell’Urega, ecco la nuova ordinanza sindacale. Il Comune, in pratica si prende due mesi e mezzo di tempo per evitare che il capitolo rifiuti diventi ancora più rovente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo