Incidente sulla Tangenziale a Catania, un 18enne di Siracusa ha rischiato di perdere il braccio, grave un bimbo di 18 mesi

Al momento i medici mantengono riservata la prognosi circa il recupero della piena funzionalità dell’arto sinistro

incidentetangenziale Foto tratta da La Sicilia

Grave incidente stradale, ieri pomeriggio, lungo la Tangenziale ovest, nel tratto compreso fra Misterbianco e San Giovanni Galermo in direzione nord. Due auto si sono scontrate e una si è ribaltata più volte, finendo la propria corsa vicino al guardrail.

È ricoverato nel reparto di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva dell’ospedale Cannizzaro il 18enne, residente a Siracusa, vittima dell’incidente lungo la Tangenziale di Catania, nel quale ha riportato un trauma complesso con fratture agli arti superiori. In particolare, il giovane ha rischiato di perdere il braccio sinistro, che è stato schiacciato e ha strisciato sull’asfalto, con gravi danni a livello nervoso, muscolare e cutaneo: entrato in codice rosso in Pronto Soccorso, è stato operato d’urgenza al Trauma Center da un’equipe di chirurghi e ortopedici, che hanno salvato l’arto. A causa dell’esposizione della ferita, gravemente contaminata, però, il paziente è attualmente trattato al fine di abbattere l’elevato rischio infettivo; solo successivamente sarà programmato il trattamento per la ricostruzione tendinea e cutanea. Al momento, pertanto, i medici mantengono riservata la prognosi circa il recupero della piena funzionalità dell’arto sinistro.

Se l’è cavata con una frattura al braccio la donna coinvolta nel medesimo incidente, illeso il padre mentre il figlio di appena 18 mesi è ricoverato al Pronto soccorso pediatrico dell’ospedale Garibaldi in gravi condizioni.

Foto: LaSicilia.it


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi