La nazionale di Pallanuoto prosegue la preparazione a Siracusa: mercoledì amichevole con la Grecia

Una partita vera, una grande occasione per il pubblico siracusano di assistere a un match di livello mondiale che sarà anche trasmesso in streaming da Waterpolo Channel, con la telecronaca di Ettore Miraglia e il commento tecnico di Stefano Piccardo

allenamento-nazionale

Alla Cittadella dello Sport, prosegue il lavoro della Nazionale italiana di pallanuoto maschile che si allena duramente in vista dei prossimi mondiali in programma a Gwangju, dal 15 al 27 luglio. Il Settebello sta alternando sedute di palestra e nuoto e provando gli schemi tattici sotto la direzione del tecnico Sandro Campagna e del suo staff.

Tra pochi giorni in Cittadella arriverà anche la Grecia, con la quale si condivideranno gli spazi di allenamento per poi disputare una prestigiosa amichevole internazionale, in programma mercoledì 19 giugno alle 19.30 (ingresso gratuito).

Una partita vera, una grande occasione per il pubblico siracusano di assistere a un match di livello mondiale che sarà anche trasmesso in streaming da Waterpolo Channel, con la telecronaca di Ettore Miraglia e il commento tecnico di Stefano Piccardo.

Con la Grecia il risultato in sé conta poco – afferma il ct Sandro Campagna – ma sarà un test molto importante per provare alcune cose con le nuove regole e cercare di adattarci subito. Si tratta di una esibizione nella quale pubblico e addetti ai lavori potranno iniziare a vedere come sarà l’evoluzione della pallanuoto. Sarà quindi un’anteprima importante che Siracusa merita”.

Campagna spiega poi la scelta di iniziare la preparazione nella nostra città: “L’ospitalità che dà l’Ortigia è qualcosa di straordinario. Già la Cittadella era bella di suo, ma così rimodernata, grazie al lavoro che sta facendo il Circolo Canottieri Ortigia, è ancora più bella. C’è una attenzione stupenda nei nostri confronti. La città dà sempre grande affetto alla squadra e questo secondo me è molto importante, perché questi sono giorni di grandi carichi di lavoro, quindi se il morale è alto i ragazzi si allenano in maniera più forte e intensa. Per questo ho scelto Siracusa: perché so che qui si può lavorare bene”.

Per noi – aggiunge Giuseppe Marotta, presidente onorario dell’Ortigia – è motivo di orgoglio avere ancora con noi la Nazionale. Ormai è diventata una piacevole consuetudine. A maggior ragione quest’anno, visto che da qui il Settebello inizia a prepararsi per i mondiali“.

Per l’amichevole contro la Grecia, Marotta si aspetta una grande cornice di pubblico: “La Grecia è una nazionale molto forte e rappresenta una delle avversarie più temibili per il mondiale. Ricordiamo che è una nazionale composta in gran parte dai giocatori di quell’Olympiakos che è arrivato in finale di Champions quest’anno e che ha trionfato lo scorso anno. E dell’Olympiakos, peraltro, ha anche il tecnico Vlachos. Per questo motivo, mercoledì sera, mi aspetto grande partecipazione della città e tante persone qui in piscina a vedere queste due fortissime squadre giocare. Sarà un grande spettacolo e chissà, magari ci sarà anche qualche sorpresa…”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo