Lentini, rapina alla Monte dei Paschi: fermati i due responsabili

Nella giornata di ieri il Gip ha convalidato il Fermo di indiziato di delitto a carico dei due responsabili della rapina e, mentre per Francesco Liberto confermava la carcerazione, per il S. M. disponeva invece la liberazione immediata poiché sulle sue responsabilità il quadro indiziario non appariva sufficientemente univoco per la conferma della misura cautelare in carcere

rapina-in-banca

Nei decorsi giorni, Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Lentini, diretti dalla Procura Aretusea, hanno fermato Francesco Liberto, di anni 31, e S. M., di anni 42, ambedue responsabili della rapina perpetrata ai danni del Monte dei Paschi di Lentini il 7 gennaio.

In particolare, i due malviventi venivano sorpresi dalla Polizia di Stato mentre erano intenti a lasciare il comune di Lentini nel tentativo di sottrarsi alle pressanti indagini condotte dal personale del Commissariato.

Nella giornata di ieri il Gip ha convalidato il Fermo di indiziato di delitto a carico dei due responsabili della rapina e, mentre per Francesco Liberto confermava la carcerazione, per il S. M. disponeva invece la liberazione immediata poiché sulle sue responsabilità il quadro indiziario non appariva sufficientemente univoco per la conferma della misura cautelare in carcere.

Il 7 gennaio ultimo scorso, alle 10, due malviventi travisati, uno con parrucca e l’altro con scalda collo, facevano irruzione all’interno dei locali della Banca Mps, sita piazza della Resistenza 11 e, sotto la minaccia di due taglierini di colore arancione, tenevano in ostaggio alcuni clienti ed il personale della citata Banca, compreso il direttore pro tempore.

I due malviventi riuscivano ad impossessarsi di 4.000 euro circa, in contanti, posti nelle due casse. Oltre 3000 euro erano poggiati sulla macchinetta conta banconote, e la restante somma, in banconote dismesse, custodite in un cassetto blindato, che uno dei due malviventi si faceva aprire dal cassiere in servizio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo