Lentini, si barrica in casa e minaccia di uccidersi: salvato dai Carabinieri

I Carabinieri, dopo un’estenuante trattativa, sono riusciti a evitare il peggio e a farlo desistere

foto-coltello

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Augusta sono intervenuti in un’abitazione di Lentini poiché un uomo di 34 anni, si era barricato in casa ed affacciatosi dal balcone manifestava propositi suicidari, minacciando di autoinfliggersi delle ferite all’altezza della carotide, con un grosso coltello da cucina di circa 30 cm.

L’uomo, sempre in un evidente stato di agitazione, si posizionava sul balcone, continuando a sporgersi dal parapetto ed a mimare ripetutamente di lanciarsi nel vuoto.

I Carabinieri, dopo un’estenuante trattativa, sono riusciti ad evitare il peggio ed a far desistere il soggetto dai suoi intenti suicidari, riuscendo prima a fargli gettare il coltello e poi a calmarlo, convincendolo ad uscire da casa dove si era barricato.

Conseguentemente personale sanitario del 118 di Lentini, giunto sul posto unitamente ai Vigili del Fuoco del locale distaccamento, accompagnava l’uomo all’Ospedale civile di Lentini dove veniva riscontrato affetto da ferite lacero contuse e sottoposto ad un Tso.

I Carabinieri a seguito della successiva perquisizione nell’abitazione dell’uomo, hanno proceduto al sequestro del coltello, di 2 grammo di marijuana, nonché di un biglietto manoscritto contenente generiche e confuse accuse.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo