Ortigia e Marzamemi prese d’assalto, non solo dai turisti, per il Primo maggio

In tarda serata a Marzamemi una ragazza si è sentita male ed è stata soccorsa dall’ambulanza e nonostante le polemiche che hanno preceduto l'evento, Corrado Fortuna, Erlend Øye e La Comitiva e i Nu Guinea hanno portato a Siracusa il concerto del primo maggio

concerto-ortigia

Ortigia e Marzamemi presi d’assalto da turisti, vicini e lontani, che grazie anche alle migliori condizioni meteorologiche rispetto ai precedenti giorni festivi, hanno invaso tutto il centro storico della frazione pachinese e siracusano.

A Pachino niente concerti, niente dj set, per le nuove disposizione comunali, ma la festa nella frazione non è mancata. E nemmeno la musica: diffusione a livelli controllati, qualche live in terrazza e il tradizionale “tappeto umano” di piazzale Balata, piazza Regina Margherita, piazza Giardinella e via Marzamemi, per tutto il lungomare Starrabba. Ristoranti pieni zeppi, pub straripanti e lunghi sorrisi stampati sui volti dei commercianti, che stanno ritirando il fiato dopo il lungo inverno. Code infinite e parcheggi pieni zeppi fin dalle prime ore della giornata.

A Siracusa, un fiume in piena per tutte le vie del centro storico e pienone anche all’interno dell’ex piazza d’Armi del Maniace, dove si sono riversate centinaia di persone che hanno ballato a ritmo di musica dal pomeriggio fino a tarda sera. Nonostante le polemiche che hanno preceduto l’evento, Corrado Fortuna, Erlend Øye e La Comitiva e i Nu Guinea hanno portato a Siracusa il concerto del primo maggio. Anche se a pagamento, sono arrivati visitatori anche da fuori Siracusa.

Ma se Ortigia comincia a popolarsi dopo Pasqua e vive così per tutta l’estate, la concentrazione di persone registrata ieri a Marzamemi rappresenta la forza di un borgo in grado di sopravvivere agli eventi, nonostante tutte le vicissitudini e le problematiche che sono emerse. Ma non solo rose e fiori, chiaramente, perché la fogna ancora una volta non ha retto ed è esplosa, le autobotti già di primo mattino hanno iniziato a far viaggi per garantire l’acqua agli esercizi commerciali e alle abitazioni. E non sono mancati gli attimi di tensione dovuti a una lite tra ragazzi eccessivamente presi dall’euforia della giornata: sono intervenuti immediatamente gli agenti di polizia a sedare gli animi. In tarda serata una ragazza si è sentita male ed è stata soccorsa dall’ambulanza.

Siracusa invece piange l’ennesima giornata di passione dal punto di vista della viabilità: nonostante i due bus navetta in più messi a disposizione all’ultimo istante dall’amministrazione comunale, si è mostrata ancora una volta la criticità di gestione del traffico da e per il centro storico. L’estate sta arrivando, si prospetta una nuova stagione di fuoco e di lunghe, lunghissime code.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo