Pachino, escono dal carcere i fratelli Aprile: ed è subito festa con i fuochi d’artificio

Sono accusati di estorsione in concorso ai danni dell'imprenditore e parlamentare Pippo Gennuso

Noto, Fuochi di San Corrado, interdetta la navigazione e la fascia costiera Immagine di repertorio

Fuochi d’artificio non autorizzati, video postati su Facebook con centinaia di like, macchine strombazzanti, una grande festa con i soliti selfie condivisi sui social. Pachino – o almeno una parte di essa – ha festeggiato così la scarcerazione di tre fratelli pregiudicati.

Il tribunale del Riesame di Catania ha infatti disposto la loro liberazione e, appena arrivati in città, i tre fratelli sono stati accolti dalla festa. I fratelli Aprile, seppur rimessi in libertà dal Tribunale del Riesame (sentenza che sarà appellata dalla Procura), comunque sono accusati di estorsione in concorso ai danni dell’imprenditore e parlamentare Gennuso e ci sarà un processo ma il giornale on line La Spia ha trovato una serie di foto e video su Facebook che ritraggono il momento del ritorno a casa, tra famiglia e amici, e perfino i giochi pirotecnici di benvenuto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi