Pallavolo, l’Holimpia fa suo il big match contro il Comiso

Sofferta vittoria al tie break per la formazione di Cammarana che incassa così il nono successo in altrettante partite. Le siracusane vanno in svantaggio due volte ma nel tie break si dimostrano molto più incisive delle avversarie

esultanza-holimpia

Non ha tradito le attese il big match tra Holimpia Paomar Siracusa e Agriacono Freecom Adsl Comiso. Le compagini scese in campo con un solo punto di distacco a favore delle biancoazzurre, hanno regalato bel gioco e divertimento ai numerosi spettatori presenti alla Pala “Pino Corso”. Difficile vittoria quella ottenuta dall’Holimpia nella nona partita stagionale, dopo aver piegato la resistenza delle Comisane in 5 set. Una prestazione determinata e attenta quella delle ragazze di Cammarana che hanno saputo gestire bene le fasi delicate del match.

Il primo parziale è però dell’Ardens Comiso; la squadra di casa, dopo un set punto a punto, sale a quota 23 è ottiene un vantaggio di tre punti siglati Matrullo; L’Holimpia nella fase finale si addormenta e sciupa, perdendo per 23/25. Combattuto anche il secondo set; Cammarana effettua un doppio cambio con Farruggia e Licata su Ferlito e Franzò, così l’Holimpia incoraggiata dai propri tifosi e trascinati da una grande Cianci, chiude per 25/23. Nel terzo set troppi errori mettono in crisi le biancoazzurre che soffrono gli attacchi delle avversarie, che vincono il parziale e si aggiudicano il primo punto del match (20/25). L’Holimpia non ci sta e la reazione è superlativa: una incontenibile Sara Lena sale in cattedra bombardando la metà campo avversaria, e Ruta sfodera in questo parziale la sua migliore prestazione, ed è 2/2. (25/21). Si va al tie break, il pubblico è galvanizzato dal match e incita le proprie beniamine: è qui che l’Holimpia dimostra in campo e ai tifosi sugli spalti la voglia di vincere e di mantenere il primo posto in classifica (15-9).

Era la partita che stavamo aspettando da tempo – dichiara Roberta Matrullo – forse l’abbiamo affrontata con un po’ d’ansia di troppo che ci ha fatto perdere un punto. Accogliamo dunque il 2019 confermando il nostro primato, c’è tanta soddisfazione perché abbiamo saputo reagire e siamo riuscite guadagnare la vittoria, una vittoria di gruppo, un gruppo che si sta consolidando sempre di più per il raggiungimento dell’obiettivo che ci siamo preposte. Oggi ci godiamo il successo di ieri con tranquillità – conclude Matrullo – da domani si torna in palestra per affrontare al meglio la prossima gara; è un campionato spaccato a metà, con molte squadre giovani che stanno crescendo. Non possiamo permetterci cali di tensione”.

Peccato per la Serie D che in serata, perde con l’Asd Kamarina Vittoria per 3/1.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo