Priolo ha avuto un Campo di Concentramento. L’Associazione “Lamba Doria” ricerca informazioni

Priolo ha avuto un Campo di Concentramento

Associazione “Lamba Doria” su ricerca testimoni in merito all’esistenza di un campo di concentramento a Priolo Gargallo:

“Dal 1943 al 1944 nel territorio siracusano e di Priolo Gargallo si vivono alcuni dei momenti più importanti della II guerra mondiale. Aiutateci con testimonianze, foto o quanto altro che possa essere di aiuto per ricostruire il tutto.

In quegli anni a Priolo Gargallo era presente uno dei campi di prigionia allestito dagli inglesi, denominato Camp POW 369, tra più grandi dell’Italia meridionale insieme a quello di Padula in Calabria, nel suo momento di apice arrivò ad ospitare ben 6600 prigionieri di guerra, tra i quali il Prof. Orazio Condorelli, rettore dell’università di Catania e Senatore della Repubblica, oltre a molti esponenti provenienti da molti comuni, anche fuori provincia.

Pochi i documenti e le testimonianze disponibili, ma riteniamo – dichiarano Salvatore Leanza, del comitato scientifico dell’ Ass. Lamba Doria e Pulvirenti Rosario, referente Associazione a Priolo– di grandissima rilevanza storica culturale per il nostro territorio la riscoperta di un periodo storico che vede suo malgrado Priolo protagonista.

Un campo “sfuggito” alla memoria storica locale, tassello storico importante da ricostruire negli eventi.
Nostra intenzione è la realizzazione di una pubblicazione che possa raccogliere tutti i documenti ma soprattutto le testimonianze di quei siracusani e non solo, che in un primo momento schernivano i prigionieri ma successivamente, viste le condizioni inumane in cui erano tenuti i prigionieri, a rischio della propria vita portava loro aiuti di qualsiasi genere.

Per questo invitiamo quanti volessero contribuire con testimonianze, foto, materiale di qualunque genere inerente al camp 369 a contattarci: camp369@libero.it, Tel. 345/0641661


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo