Priolo, sequestrato pesce di cui non poteva essere acceratata la tracciabilità

Agenti del commissariato di Priolo Gargallo, unitamente a personale della Capitaneria di Porto di Augusta

ccpp_sequestropesce Immagine di repertorio

Nella mattinata di ieri, agenti del commissariato di Priolo Gargallo, unitamente a personale della Capitaneria di Porto di Augusta effettuava un controllo in un’attività commerciale di Priolo Gargallo, adibita a ristorazione.

A seguito dell’accertamento veniva accertato un illecito amministrativo e venivano sequestrati 30 chilogrammi di pesci di varia specie dei quali non poteva essere accertata la tracciabilità in quanto sprovvisti di fattura.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo