Il procuratore capo Giordano via da Siracusa: chiesto il trasferimento alla Direzione nazionale antimafia

Il difensore di Giordano, Antonio Patrono, questa mattina ha quindi chiesto e ottenuto dal Csm il rinvio dell'esame della pratica sul trasferimento per incompatibilità: la richiesta di passare alla Dna, infatti, non è stata ancora vagliata dalla Terza Commissione

giordano2

Un trasferimento alla Direzione nazionale antimafia con funzioni di pm. È quanto ha chiesto il capo della Procura di Siracusa Francesco Paolo Giordano al Csm: si tratta di un’istanza di trasferimento “in prevenzione”, che farebbe venire meno la proposta di trasferimento d’ufficio per incompatibilità avanzata dalla Prima Commissione al plenum, che proprio oggi doveva essere discussa e che a questo punto è stata rinviata al 6 giugno.

Il difensore di Giordano, Antonio Patrono, questa mattina ha quindi chiesto e ottenuto dal Csm il rinvio dell’esame della pratica sul trasferimento per incompatibilità: la richiesta di passare alla Dna, infatti, non è stata ancora vagliata dalla Terza Commissione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi