Tutto pronto per la seconda edizione del Triathlon sprint città di Siracusa

Già confermata la presenza di 150 atleti, molti dei quali provenienti dal nord Italia e dall'estero per la gara valevole per il campionato italiano FiTri di triathlon sprint

triatlhon-siracusa

Tutto pronto per la seconda edizione del Triathlon sprint città di Siracusa, gara valevole per il campionato italiano FiTri di triathlon sprint. Iniziativa arrivata alla sua seconda edizione e che quest’anno si disputerà domenica 23 giugno a partire dalle 8:15 con partenza dalla spiaggia prospiciente il belvedere di Largo Aretusa.

Visto l’ottimo risultato della prima edizione sia in termini di presenze (circa 130 atleti), sia di fruibilità dell’evento – ottenuto anche grazie alla collaborazione con una organizzazione collaudata come quella della Magma Team di Catania, oltre che e al richiamo suscitato dal fascino dell’isola di Ortigia, patrimonio Unesco dal 2005 – la società siracusana Siracusa Triathlon, si è impegnata a pieno organico e con il favore dell’amministrazione comunale a riproporre l’evento.

Dall’esperienza pregressa e con l’ausilio delle autorità territoriali competenti è stato definito un percorso ciclistico e podistico mirato a traguardare i migliori margini di sicurezza per gli atleti impegnati nella competizione e il minor disagio possibile per la viabilità cittadina.

Il risultato che ne è scaturito è stato al di sopra delle aspettative. La prima frazione ovvero quella di nuoto della lunghezza di 750m partirà dai sette scogli proseguendo in direzione sud-est fino a circa metà lungo mare Alfeo. La frazione ciclistica di circa 20km, si articolerà su un tracciato con una ascendenza quasi nulla che presenta un susseguirsi di curve che impegneranno gli atleti in continui rilanci rendendo il tracciato spettacolare, avvincente e tecnicamente complesso. Un percorso che dovrebbe favorire gli atleti che hanno un buon feeling con il mezzo.

Il tracciato podistico della lunghezza di 5km, invece, si svilupperà fra il passeggio Adorno e il lungo mare della Marina con giro di boa rispettivamente di porta Marina e Fonte Aretusa. “Impossibile – affermano entusiasti gli organizzatori – immaginare un giro di boa più suggestivo su tutto il territorio italiano“.

La società organizzatrice dati alla mano conferma la grande affluenza dell’anno precedente e una presenza ancora più importante di atleti stranieri. Si contano infatti già 150 atleti che hanno confermato la propria adesione a questa seconda edizione


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo