Rottamazione Ter, l’Ugcec Siracusa chiede la proroga di un mese delle scadenze

Sollevate una serie di motivazioni per cui si chiede la presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata al 31 maggio al fine di consentire la corretta valutazione e l’eventuale presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata

rottamazione-cartelle-bis-proroga-2018

Il 30 aprile è il termine ultimo per la presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata prevista dal D.L. 119/2018, convertito con modificazioni dalla L. 136/2018. L’Unione giovani dottori commercialisti di Siracusa, chiede la proroga di un mese per le scadenze. Una richiesta che nasce dal fatto che, attraverso il sito di Riscossione Sicilia SpA, agente della riscossione per la Sicilia, è possibile, oltre alla presentazione delle istanze di adesione, anche la valutazione della situazione debitoria dei contribuenti. Inoltre, considerato che l’accesso alla situazione debitoria di ciascun contribuente è stato consentito con elevate difficoltà, considerato che il caricamento delle deleghe presentate non è avvenuto in maniera efficiente, considerato che il sito, specie negli ultimi giorni, non è stato in grado di garantire agli intermediari il corretto utilizzo, essendo molto lento e spesso andando in blocco, non consentendone l’accesso, procurando, quindi, gravi difficoltà oltre che ai professionisti, anche ai contribuenti dagli stessi convocati presso gli studi per valutare l’eventuale adesione.

Per tutte queste motivazioni il coordinamento siciliano dell’Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili chiede la proroga per la presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata al 31 maggio al fine di consentire la corretta valutazione e l’eventuale presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata.

Il presidente dell’Udgcec di Siracusa, Alessandro Abbruzzo precisa che “rispetto alle altre province, il lavoro svolto dagli impiegati di Riscossione Sicilia Siracusa è stato efficiente; la richiesta di proroga riguarda la lentenza e principalmente il blocco del server del sito regionale per la valutazione e la presentazione delle adesioni. Si aggiunge anche che una eventuale proroga gioverebbe ai contribuenti e agli operatori.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo