Siracusa, al via i lavori di restauro della carrozza del Senato. Obiettivo: pronta per Santa Lucia 2020

I lavori di restauro, affidati al professor Auricchio dell’Istituto Europeo del Restauro, dureranno 14 mesi e saranno visibili a tutti dato che si svolgeranno all'interno della teca che tutt'oggi custodisce la carrozza settecentesca

rotary-siracusa-carrozza-senato

Riavere la carrozza del Senato per la festa di Santa Lucia 2020. È questo l’obiettivo non dichiarato del Rotary Siracusa che in occasione dei suoi 70 anni ha voluto fare un nuovo regalo alla città. Dopo il restauro dell’Ariete di bronzo del castello Maniace avvenuto 10 anni fa, ieri il club service al termine di una cerimonia svolta nel giardino dell’Artemision ha firmato il protocollo d’intesa con il Comune con cui si prende carico del restauro della carrozza settecentesca.

Un impegno oneroso sia dal punto di vista economico, sia per quanto riguarda prettamente l’aspetto del restauro. Per il primo punto, infatti, sarà necessaria una somma che si aggira intorno ai 35 mila euro. Troppi per il solo Rotary che ha infatti trovato in alcuni sponsor d’eccezione come Siam, Sonatrach, Erg, deputazione della Cappella di Santa Lucia e Fai, alcuni partner d’eccellenza che contribuiranno al conseguimento del risultato. Il restauro, invece è stato affidato al professor Auricchio dell’Istituto Europeo del Restauro. Ma anche in questo caso ci saranno dei partner del territorio: alcuni studenti del Gagini.

Siamo sicuri – afferma il sindaco Francesco Italia – che il progetto verrà fatto bene e restituirà alla città un pezzo del patrimonio di identità e memoria cittadina com’è la carrozza del Senato, che mi preme ricordare essere una delle più importanti del panorama europeo per il suo periodo storico. Mi fa piacere che il progetto del Rotary abbia già trovato una relazione dettagliata sullo stato di conservazione della carrozza e della sua necessità del restauro immediato. Quando l’ingegnere Tabacco è venuto a propormi questa iniziativa, la abbiamo immediatamente sposata con entusiasmo perché non si ferma al semplice restauro ma si inserisce in un concetto di condivisione con la scuola e con la città, dato che tutti potranno seguire i lavori dal vivo.”

Lavori della durata di circa 14 mesi e che verranno svolti proprio all’interno della teca che oggi custodisce la carrozza. La prima fase prevede la disinfestazione della carrozza dai parassiti (tarli su tutti) che l’hanno aggredita in questi ultimi anni. Solo successivamente si passerà al restauro vero e proprio. Un intervento delicato, come precisato dal professor Auricchio, visto che sarà necessario riuscire a preservare e ravvivare i colori e le decorazioni della carrozza, garantendo inoltre la funzionalità della stessa.

E da ieri sera, con la firma del protocollo i lavori hanno ufficialmente preso il via. “Quest’anno – dice Francesco Tabacco, presidente del Rotary Siracusa –  vogliamo lasciare testimonianza del nostro servizio utilizzando la celebrazione del nostro 70° anniversario ricordando la nostra storia e contestualmente lasciando un segno concreto alla comunità del nostro servizio. In questo senso abbiamo visto che la carrozza del Senato che aveva necessità di restauri importanti poteva essere un progetto fattivo per la nostra attività di servizio. Questo ci ha condotto a ritenere che potesse essere occasione anche per formare dei giovani e in questo abbiamo trovato la splendida sinergia con il Gagini che ha accolto questa splendida opportunità e ci ha aiutato ad affinare il progetto formativo per i ragazzi.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo