Siracusa, apre (zoppo) il nuovo centro commerciale Archimede: senza ipermercato, molti negozi ancora chiusi

In futuro sembra possa camminare con le proprie gambe ed essere uno dei due centri commerciali meta della passeggiate soprattutto domenicali, ma per adesso la partenza è sotto tono

centro-archimede

Il nuovo centro commerciale Archimede ha ufficialmente aperto i battenti. Zoppo, senza ipermercato e con una dozzina di negozi ancora chiusi, ma ai Pantanelli dalle ceneri dei Papiri è arrivato (è tornato, forse) il competitor del parco commerciale Belvedere. Svuotato ormai del tutto Fiera del Sud (H&M, ultimo rimasto, è tra i marchi del nuovo centro), “soffiato” Mediaworld dal capannone di contrada Spalla, per il resto però il nuovo Archimede non mostra quella ventata di freschezza e novità di cui si parlava inizialmente.

Dopo l’anteprima di ieri pomeriggio con il taglio del nastro, stamattina l’apertura al pubblico senza particolari proclami o eventi. Gli spazi sono stati affittati tutti ma i lavori non sono ancora conclusi. Se però per alcuni brand si parla di attendere un altro mese circa, la situazione dell’ipermercato è differente.

Spaccio alimentare è chiuso per lavori di ristrutturazione dei locali che non sono ancora partiti. C’è una procedura di fallimento concordato al tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto (la società Cambria è della provincia di Messina) e 77 dipendenti che chiedono certezza per il proprio futuro e nel frattempo si mormora di un interessamento da parte di Deco, ma al momento nulla di concreto.

Al piano di sopra, ristoranti ancora chiusi con lavori in corso, spazio giochi per bambini e ragazzi (di prossima apertura) che deve ancora essere presentato e potrebbe fornire intrattenimento per tutte le età, anche serali. Insomma, in futuro sembra possa camminare con le proprie gambe ed essere uno dei due centri commerciali meta della passeggiate soprattutto domenicali, ma per adesso la partenza è sotto tono.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo