Siracusa, blitz in via Immordini: 4 arresti, 2 denunce, sequestrati droga, soldi e ricetrasmittenti

770e40a7-8973-4e29-8e7e-5a1852cf433f

Alla vista dei Carabinieri hanno provato a darsi alla fuga ma sono stati prontamente bloccati dai militari, che hanno anche trovato i cellulari di proprietà degli arrestati e uno zaino con un ingente quantitativo di stupefacente

Continua l’attività di prevenzione e contrasto dell’Arma dei Carabinieri nelle zone più delicate e sensibili della città. Nella giornata di ieri, infatti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa, supportati dai colleghi della Stazione di Ortigia, hanno attuato un vero e proprio blitz in Via Immordini.

Droga, radio portatili e ingenti somme di denaro questo quello che è stato trovato e sequestrato dai militari dell’Arma.

Dopo un mirato e specifico servizio di osservazione e controllo i Carabinieri sono intervenuti ed hanno arrestato nella flagranza del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente tre siracusani, di cui Enrico De Angelis classe 1993, Francesco Campailla classe 1972 entrambi pregiudicati, Alfio Gagliano classe 1998 con precedenti specifici ed un minorenne anch’esso di Siracusa, con precedenti e classe 2002. Nella medesima circostanza sono stati anche denunciati a piede libero altri due trentenni siracusani.

Tutti questi, seppur cercando di darsi alla fuga alla vista dei Carabinieri, sono stati prontamente identificati e bloccati dai militari stessi, i quali hanno anche trovato, allo stesso tempo, sia i cellulari di proprietà degli arrestati che uno zaino contenente un ingente quantitativo di sostanza stupefacente. La droga risultava così suddivisa: 139 dosi di marijuana per un totale di 125 grammi, 14 dosi di hashish per un totale di 25 grammi e 132 dosi di cocaina per un totale di 38 grammi.

Sottoposti a perquisizione personale il minore veniva trovato in possesso di quasi 600 euro mentre Campailla in possesso di 240 euro entrambe le somme verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

Infine, assieme allo zainetto venivano sequestrate anche quattro ricetrasmittenti monocanale coi rispettivi carica batterie da tavolo e altrettanti cellulari, verosimilmente utilizzate dai malfattori per cercare di avvisarsi tra di loro per l’arrivo delle Forze di Polizia ed eludere possibili controlli nella zona. De Angelis, Campailla e Gagliano, dopo essere stati condotti nei locali della Compagnia Carabinieri di Siracusa e ultimate le formalità di rito sono stati condotti presso il carcere siracusano “Cavadonna”.

Il minorenne, anch’esso accompagnato nei locali della Compagnia è stato accompagnato al “Centro di prima accoglienza per minori” di Catania così come disposto dalle rispettive Autorità Giudiziarie competenti.

L’Arma dei Carabinieri di Siracusa, continuerà a prestare la massima attenzione al territorio, organizzando senza sosta ed in varie fasi della giornata analoghi servizi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e il rispetto della legalità.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo