Siracusa, bus navetta: arriva la svolta (temporanea). Servizio affidato, mezzi in strada dalla prossima settimana

Unica differenza rispetto all'avviso andato deserto sembra riguardare la reperibilità dei dipendenti, che non essendo più prevista consente l'abbattimento dei costi

bus-navetta-parco-auto

Sembra essersi conclusa – almeno per il momento – la querelle per i bus navetta. La settimana prossima il servizio dovrebbe tornare attivo con 4 mezzi per i prossimi 4 mesi, nel frattempo l’amministrazione comunale potrà redigere e pubblicare la gara europea e risolvere il problema per i prossimi anni, con una gestione che dovrebbe essere più ad ampio respiro. E dire che sembrava un’operazione ardua: il Comune aveva pubblicato un avviso per cercare imprese disposte a svolgere la gestione dei mezzi a un canone mensile di poco più di 9.900 euro per 4 mesi per 4 bus elettrici pari a 39.950 euro oltre Iva ma alla gara non partecipò nessuno.

Nei giorni scorsi invece gli uffici hanno ricevuto una proposta rivisitata nei costi da un’azienda di Priolo Gargallo e oggi è stato affidato il servizio di manutenzione ordinaria per 4 bus elettrici per quattro mesi a una cifra addirittura inferiore: poco meno di 38 mila euro Iva inclusa per caricare le batterie, lavare e controllare i bus. Uniche differenze rispetto all’avviso andato deserto sembra riguardare la reperibilità dei dipendenti, che non essendo più prevista consente l’abbattimento dei costi. Cosa che non piace senza dubbio ai 10 lavoratori della Genius, licenziati per via della commessa ormai persa, ma che soddisfa le esigenze di cassa del Comune. Almeno per 4 mesi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo