In tendenza

Siracusa, Canale Galermi: a rischio le produzioni agricole. Interrogazione di Cafeo

Per questi motivi il deputato regionale ha chiesto al Governo regionale se sia a conoscenza delle condizioni attuali del Canale Galermi e soprattutto quali siano le iniziative che intende intraprendere per ripristinare la piena funzionalità del canale e assicurare così la regolare distribuzione delle acque ai fini irrigui in tutto il territorio servito

Canale Galermi, a rischio le produzioni agricole del siracusano. Il deputato regionale all’Ars, Giovanni Cafeo, dopo aver raccolto le preoccupazioni di alcuni agricoltori nei territori di Sortino, Priolo Gargallo e Siracusa, ha presentato un’interrogazione parlamentare agli assessori all’Energia, alle Infrastrutture, all’Agricoltura e al Territorio e Ambiente

Il Canale Galermi è un’importante risorsa idrica demaniale per l’irrigazione di un comprensorio esteso circa 500 ettari a servizio di oltre 300 utenti – spiega Cafeo – il cui funzionamento a portata ridotta sta provocando un grave pregiudizio per lo sviluppo del comparto agricolo, tale da non poter escludere nel prossimo futuro l’innescarsi di contenziosi tra gli agricoltori danneggiati e l’ Amministrazione regionale, con la quasi certezza che a soccombere sia proprio quest’ultima”.

Per questi motivi il deputato regionale siracusano del Partito Democratico ha chiesto al Governo regionale se sia a conoscenza delle condizioni attuali del Canale Galermi e soprattutto quali siano le iniziative che intende intraprendere per ripristinare la piena funzionalità del canale e assicurare così la regolare distribuzione delle acque ai fini irrigui in tutto il territorio servito.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo