Siracusa, Carabiniere 32enne si suicida con un colpo di pistola in testa, il marito ferito a una gamba

Questa notte L.G., 32 anni, per motivi ancora da chiarire, ha deciso di togliersi la vita mentre si trovava in casa con il marito, un poliziotto di 45 anni, rimasto ferito a un ginocchio

rilievi_carabinieri Immagine di repertorio

Si è puntata la pistola d’ordinanza alla testa e ha premuto il grilletto. A compiere l’estremo gesto una donna, Carabiniere in servizio a Siracusa al Comando provinciale di viale Tica. Questa notte, intorno all’una, L.G., 32 anni, per motivi ancora da chiarire, ha deciso di togliersi la vita mentre si trovava in casa con il marito, un poliziotto di 45 anni, il quale è rimasto ferito a un ginocchio. Sono già in corso le indagini per fare luce sulla vicenda ma sembra siano legate a dinamiche familiari.

I parenti della giovane sono arrivati oggi e sono stati accolti in Caserma, mentre l’uomo è ricoverato all’ospedale Umberto I dopo essere stato operato per estrarre il proiettile dalla gamba. Per il momento non si esclude alcuna ipotesi e saranno le indagini congiunte di Polizia e Carabinieri e coordinate dal sostituto procuratore Marco Di Mauro a chiarire la dinamica, ma sembra che nel momento in cui sono entrate le forze dell’Ordine nella loro casa all’Isola, l’uomo si trovasse immobilizzato a causa del colpo al ginocchio mentre la donna giaceva riversa sul letto in una pozza di sangue. La Procura ha disposto il sequestro dell’immobile e delle armi, i Ris hanno eseguito rilievi scientifici e accertamenti balistici mentre è stata disposta l’autopsia sul corpo della giovane.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi