Siracusa, il caso di Renzo Formosa su “Le Iene”: “morto tre volte in un solo giorno”

A soli 15 anni il giovanissimo Renzo Formosa perde la vita a causa di un incidente evitabile, i genitori chiedono giustizia

83d68e0e-32ab-4c59-96c0-2753ab9e30f3

É il  21 aprile 2016: Renzo, 15 anni, sta tornando da scuola in motorino. Un’auto fa un sorpasso in curva a forte velocità, entra nella sua corsia e lo travolge. Il ragazzo muore il giorno dopo.

A guidare l’auto è Santo Salerno 23 anni, figlio di Sebastiano, Vigile urbano, che compare poco dopo, in borghese, sulla scena dell’incidente. L’auto è senza assicurazione, a Santo non viene fatto alcun test e non viene ritirata nemmeno la patente.

La Iena Nina Palmieri ha incontrato i genitori di Renzo che chiedono giustizia per un figlio “ucciso tre volte, da un’auto, dai Vigili urbani e dalle bugie”. Ha cercato di parlare anche con il padre di Santo e con il Vigile che fece quei rilievi ma si limita a un inseguimento fai da te.

Clicca qui per vedere il servizio 

Santo è stato appena rinviato a giudizio per omicidio stradale, il processo comincerà nel settembre 2019 ma Italia 1 ha acceso i riflettori su questa storia che ha già visto tre richieste di patteggiamento rigettate.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo