Siracusa, nuovo cimitero: il consigliere Zappalà preannuncia la presentazione di un’interrogazione

"La civiltà di un popolo si vede anche da come tratta la memoria dei propri defunti: a Siracusa siamo all'anno zero"

Zappalà

Nel corso del Consiglio di lunedì ho assistito a un vero e proprio teatrino della politica. Con tutto il rispetto per le discussioni sull’ingresso degli animali al cimitero, sulle disquisizioni tra cani, pony e maialini, registro con sconcerto che nessuno si pone il problema più importante: ma l’iter per il nuovo cimitero a che punto è? La ditta che si è aggiudicata i lavori anni fa cosa ha fatto o sta facendo? Ho visto un certo imbarazzo nella risposta del dirigente, che ci ha comunicato come, a distanza di anni, siamo ancora all’anno zero. Come per l’ospedale, anche per il cimitero le notizie si perdono nelle nebbie di una città e di una politica sempre più lontana dal rispetto delle persone. La civiltà di un popolo si vede anche da come tratta la memoria dei propri defunti: a Siracusa siamo all’anno zero”.

A parlare è il consigliere comunale di Fuori Sistema Siracusa Franco Zappalà, che preannuncia la presentazione di un’interrogazione per venire a conoscenza dell’iter e portare in aula una battaglia “che sembra non volere interessare a nessuno”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo