Siracusa, cinquanta grammi di marijuana nascosti sotto il sedile dell’auto: arrestato dai Carabinieri

Sempre nella notte, i Carabinieri della stessa Compagnia, hanno segnalato alla locale Prefettura, 4 giovani di età compresa tra i 19 ed i 30 anni quali assuntori di sostanze stupefacenti

antidroga_cicciarella

Continua senza sosta l’attività antidroga da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa in linea con il progetto “Uniamoci contro le droghe!” che, oltre ad una forte campagna di sensibilizzazione ed informazione, specie indirizzata agli studenti ed ai ragazzi in generale, prevede l’intensificazione dell’attività di polizia giudiziaria con finalità preventiva e di contrasto.

In quest’ambito, questa notte, i Carabinieri della Compagnia di Siracusa hanno arrestato, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio, Alessandro Cicciarella, siracusano del 1985, in quanto trovato in possesso di ben 9 involucri confezionati e pronti alla cessione, contenenti complessivamente circa 50 grammi di marijuana. Lo stesso, verosimilmente, spacciava dall’interno della propria auto, attendendo i consumatori in una zona poco illuminata, nei pressi del circuito automobilistico di Siracusa.

Lo stupefacente era nascosto sotto il sedile dell’auto. Lo stesso è stato posto agli arresti domiciliari. Sempre nella notte, i Carabinieri della stessa Compagnia, hanno segnalato alla locale Prefettura, 4 giovani di età compresa tra i 19 ed i 30 anni quali assuntori di sostanze stupefacenti; Complessivamente sono state sequestrate 6 dosi di marijuana e cocaina. I fatti sono stati accertati nella zona nord della città.

Tra i segnalati vi è uno studente di scuola media superiore. Quest’ultimo particolare ci rende ancor più convinti di quanto sia importante proseguire con le attività previste dal progetto “Uniamoci contro le droghe!”, portato avanti dal Comando Provinciale Carabinieri, dall’Asp e dall’Usr Ambito Territoriale X di Siracusa, con particolare riferimento all’azione di informazione e sensibilizzazione presso le scuole.

 

 

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi