Siracusa, conclusa l’Operazione Nettuno di Nuova Acropoli

I volontari hanno svolto attività di sorveglianza e soccorso costiero nelle giornate "più calde" dell'estate  

operazione-nettuno-postazione

Si è conclusa con lo smontaggio del campo base alla Costa del Sole la 32° edizione dell’Operazione Nettuno, l’attività di sorveglianza e soccorso costiero effettuata da Nuova Acropoli e che ha visto “in spiaggia” volontari provenienti da Siracusa, Floridia, Augusta, Catania, Ragusa, Roma, Milano e Bologna.

Nonostante le temperature proibitive, i volontari hanno svolto un servizio continuativo e prezioso per la tranquillità dei bagnanti. Sono stati effettuati vari piccoli  interventi di primo soccorso, la squadra antincendio è partita dal campo base più volte, squadre di volontari hanno collaborato con la Guardia Costiera e altre associazioni all’attività di sensibilizzazione per lo sgombero delle tende all’alba dopo le notti di San Lorenzo e Ferragosto, le postazioni fisse e le squadre in mare con gommone e canoe hanno vigilato sui bagnanti nelle giornate più affollate.

Due le importanti novità di quest’anno: un progetto di riqualificazione della costa con pulizia e ripristino di un sentiero naturalistico da Fanusa all’Arenella in collaborazione con il comitato Pro-Arenella e la decorazione di 20 dissuasori in cemento con belle frasi e immagini. Tante le manifestazioni di gratitudine dei cittadini e dei turisti, alcuni dei quali si sono uniti ai volontari spontaneamente per aiutare a pulire e a dipingere i dissuasori.

Per il 32° anno consecutivo i volontari di Nuova Acropoli hanno dedicato il loro tempo e la loro generosità a cittadini e turisti nella settimana più “calda” dell’anno, condividendo l’esperienza di vivere insieme all’insegna dell’amicizia e della semplicità e sempre pronti ad essere d’aiuto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo