Siracusa: debutto venerdì per “Le Nuvole” di Aristofane, in scena per tre serate a chiusura della stagione Inda

Debutterà venerdì prossimo, 24 giugno, al Teatro Greco di Siracusa, la commedia Le Nuvole di Aristofane, terzo titolo in cartellone per il XLVII Ciclo di Rappresentazioni Classiche dell’Istituto nazionale del Dramma antico dopo Filottete e Andromaca. La commedia resterà in scena per tre giorni, sino a domenica 26 giugno, con inizio alle ore 21.

Lo spettacolo è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nel salone Amorelli di palazzo Greco, sede della Fondazione INDA, alla presenza del cast al completo guidato dal regista Alessandro Maggi. Presenti anche il presidente della Fondazione INDA, e sindaco di Siracusa, Roberto Visentin, il sovrintendente Fernando Balestra. Con loro i protagonisti: Mariano Rigillo (Strepsiade), Antonio Zanoletti (Socrate), Anna Teresa Rossini (Discorso Peggiore) e Federica Di Martino (Corifea).

“Il terzo titolo rappresenta un ulteriore salto di qualità per la Fondazione INDA – ha detto Visentin – che ha già vinto con successo la scommessa di allungare la stagione di una settimana e si appresta a nuove sfide per il 2012. I titoli del 48° ciclo saranno tre: Prometeo di Eschilo, Le Baccanti di Euripide e Gli Uccelli di Aristofane, quest’ultima commedia in scena il lunedì. Inoltre, è nostro intento promuovere spettacoli anche in altri siti del parco della Neapolis come l’Ara di Ierone e l’Anfiteatro romano”.

Soddisfazione per il successo di pubblico e critica da parte del sovrintendente Fernando Balestra che si è soffermato sull’eccellenza dell’apparato scenico e scenotecnico tutto aretuseo che rende unica la macchina organizzativa dell’Inda. “Le Nuvole sono un omaggio ai siracusani e ai turisti che visiteranno Siracusa in questi giorni”.

Il regista Alessandro Maggi si è soffermato sul testo di Aristofane sottolineandone la grande attualità, che la sua regia ha voluto rispettare in toto: “Il rispetto per le parole di Aristofane – ha detto Maggi – e per il Teatro Greco, dove si rinnova un rito unico al mondo, sono stati fondamento del mio lavoro. Attori, coro, movimenti, le musiche di Antonio Di Pofi e il luogo magico in cui si svolge lo spettacolo fanno de Le Nuvole un momento corale di arte”.

Commosso si è mostrato Antonio Zanoletti, che interpreta Socrate, e grande emozione per il ritorno al Teatro Greco, dopo 23 anni di assenza, per Anna Teresa Rossini. A Mariano Rigillo, che interpreterà Strepsiade, sarà consegnato l’Eschilo d’oro alla carriera. “Le Nuvole – ha detto Rigillo – non sono una commedia nel senso farsesco del termine, ma un’opera di straordinaria attualità e valore che sono felice di portare in scena”. (Foto di Franca Centaro, ndr).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo