Siracusa, una denuncia e due ordini di carcerazione

Uno deve espiare la pena di 3 mesi e 18 giorni di reclusione poiché riconosciuto colpevole del reato di rissa commesso a Siracusa nel 2009, l'altro per aver violato i domiciliari

Vìola più volte la misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto e, pertanto, si rende necessario aggravare la suddetta misura. Per questo agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, hanno arrestato Massimo Schiavone, classe 1974, siracusano, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare emesso dal Tribunale di Siracusa.

L’uomo, dopo gli adempimenti di rito, è stato condotto alla Casa Circondariale di Cavadonna.

Inoltre, nelle prime ore della mattinata odierna, agenti della Polizia di Stato, in servizio alla Squadra Mobile della Questura di Siracusa, hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Siracusa, nei confronti di Salvo Di Paola, classe 1955, siracusano. Lo stesso deve espiare la pena di 3 mesi e 18 giorni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole del reato di rissa commesso nel capoluogo aretuseo nel 2009.

Dopo le incombenze di rito Di Paola è stato condotto nella Casa Circondariale di Cavadonna.

Agenti della Polizia di Stato, in servizio alla Polizia Stradale di Siracusa, hanno denunciato un uomo, classe 1977, residente a Priolo Gargallo, per falsa dichiarazione di smarrimento della patente già revocata.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo