Siracusa, doppi turni all’Archia: Palestro insoddisfatto delle soluzioni trovate dalla seconda commissione

Siracusa, Mercoledì Zappulla in commissione regionale Antimafia, ma Palestro potrebbe rinunciare alle audizioni

Come ho dichiarato nella seduta della II^ Commissione consiliare tenuta questa mattina, non mi ritengo soddisfatto per le soluzioni che saranno adottate per evitare i doppi turni per le famiglie della scuola “Archia”. Così il consigliere comunale Alberto Palestro interviene sull’argomento, dopo l’ennesima riunione di stamattina della seconda commissione. Palestro, insomma, così come molti genitori dell’Archia reputa insoddisfacenti le soluzioni fin qui trovate per cercare di evitare il disagio che ha portato l’istituzione dei doppi turni, decisi dalla dirigente scolastica a causa del soprannumero di alunni iscritti

Il trasferimento di alcune aule in altre strutture scolastiche, quali quelle di via Temistocle, e successivamente, in via Calatabiano, erano soluzioni da tempo prospettate dall’amministrazione comunale per le quali, Palestro afferma di aver già manifestato perplessità. “In tal senso – prosegue -, attraverso proficui colloqui con il sindaco Giancarlo Garozzo e l’assessore Roberta Boscarino, avevo ufficialmente prospettato altre soluzioni che fossero proiettate già in direzione di un nuovo modello da attuare delle Politiche Scolastiche nel territorio, ed in particolare, al riequilibrio del flusso di studenti ed alunni in tutte le scuole degli istituti comprensivi di Siracusa. Con atti ufficiali, ultima delle quali la nota n.0163147 del 23/10/2017, che faceva seguito alla discussione in Consiglio Comunale del 17/10/2017, (durante il quale veniva a mancare il numero legale all’atto della votazione del relativo Atto di Indirizzo), sono state formalizzate proposte che potrebbero essere, in parte, attuate nell’immediatezza, e comunque propedeutiche, ad un migliore riassetto organizzativo delle politiche scolastiche nel territorio”.

Per il consigliere comunale, al sollievo dell’eliminazione dei doppi turni, secondo quanto comunicato oggi dalla 2a Commissione consiliare,  si aggiungerà, per molte famiglie, il disagio di spostamenti, tour de force, nuove organizzazioni familiari, che saranno paragonabili al problema dei doppi turni. “Se invece – prosegue – un’immediata prima rimodulazione di alcuni plessi scolastici venisse attuata  in seguito alle sollecitazioni da tempo poste in essere anche dal sottoscritto (in primis l’Interrogazione all’Assessore Roberta Boscarino del 3 ottobre 2017), probabilmente, si potrebbero evitare per tutti i doppi turni e i notevoli disagi che si prospettano con queste soluzioni che vengono ritenute soddisfacenti da alcuni colleghi consiglieri. L’amministrazione comunale, aveva parzialmente accolto il suggerimento di rivedere gli orientamenti iniziali che si prospettavano, ed infatti, a riprova di ciò, veniva inviata immediatamente una nota a tutti i dirigenti scolastici nella quale veniva chiesto di comunicare entro il termine orientativo di un mese (ormai trascorso), l’effettiva residenza degli studenti al fine di avere dati certi sui flussi scolastici degli studenti ed alunni”.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi