Siracusa, #Fridducapala negli istituti superiori: scatta la protesta degli studenti

La decisione degli studenti è quindi quella di disertare le lezioni e intraprendere azioni di protesta in difesa del proprio diritto allo studio

sit-in-studenti

#Fridducapala è lo slogan lanciato dagli studenti delle scuole superiori che questa manttina si sono ritrovati intorno alle 8.30 davanti al tempio d’Apollo in Ortigia per dare vita a una protesta contro l’assenza di riscaldamento nelle aule. A scendere in strada gli alunni di Corbino, Quintiliano, Insolera, Federico II di Svevia, Fermi, Rizza, Einaudi e Gagini di Siracusa assieme ai ragazzi del Raeli di Noto, Archimede di Rosolini e Vittorini di Lentini, tutti insieme per chiedere a gran voce di attivare con urgenza gli impianti di riscaldamento per evitare i disagi di chi dovrebbe studiare in un ambiente confortevole e non munito di coperte e giubbotti.

La decisione degli studenti è quindi quella di disertare le lezioni e intraprendere azioni di protesta in difesa del proprio diritto allo studio, mettendo in risalto “il nostro senso di responsabilità – si legge in una nota – che non si coniuga con quello di coloro che avrebbero già dovuto provvedere alla riparazione e messa in regola degli impianti di riscaldamento”.

Un problema che il Libero Consorzio, con i pochi mezzi a disposizione ha provato ad affrontare negli ultimi giorni, incontrando i sindaci di alcuni Comuni (ieri quelli di Lentini, Francofonte e Lentini) e chiedendo loro di sostituirsi all’ex Provincia nell’acquisto del gasolio, nelle more che l’assessorato Regionale alla Formazione e all’Istruzione possa erogare un contributo straordinario. Una soluzione già adottata dal Comune di Avola per il Majorana.

Il freddo nelle aule non è solo un problema del Libero Consorzio, ma anche del Comune dato che anche in alcuni istituti comprensivi sembra essere presente la stessa problematica. Proprio per questo oggi alla Martoglio si terrà un incontro tra i genitori degli studenti e l’assessore Pierpaolo Coppa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo