Siracusa, giustizia e legalità: gli studenti del “Vittorini” incontrano Giuseppe Antoci

La sua presidenza del Parco si è distinta per la lotta alla corruzione e all’inquinamento mafioso nei contributi europei; testimone di un modo diverso di governare con il suo impegno concreto nella società

giuseppe-antoci-750x400

Legalità è una parola ricorrente: nella Costituzione, nei libri di storia, sui giornali, in tv. Suona familiare, eppure rischia di restare orfana di senso, se non c’è la volontà di renderla viva e di raccontarla. Tutti i giorni, in ogni momento e a ogni latitudine, viviamo o semplicemente ascoltiamo storie di illegalità, piccola o grande, e abbiamo il dovere di condividerle.

Mercoledi, 27 marzo gli studenti dell’ “Elio Vittorini” di Siracusa incontreranno Giuseppe Antoci, ex presidente del  Parco dei Nebrodi, autore di un Protocollo di Legalità, divenuto Legge dello Stato e recepito nel Nuovo Codice Antimafia attraverso il voto in parlamento nel settembre 2017. La sua presidenza del Parco si è distinta per la lotta alla corruzione e all’inquinamento mafioso nei contributi europei; testimone di un modo diverso di governare con il suo impegno concreto nella società, ad  Antoci è stato conferito, nel 2016,  il  Premio Paolo Borsellino. Nel corso del dibattito, sarà, inoltre, presente il presidente dell’Associazione Libera, Lauretta Rinauro.

L’offerta formativa dell’ istituto comprensivo,già da diversi anni, porta avanti numerosi progetti sulla legalità, coinvolgendo direttamente gli studenti in incontri, interviste, nella creazione e diffusione di articoli di giornale, al fine di renderli  “protagonisti “di un’ esperienza concreta  di cittadinanza attiva. Un percorso quello sulla legalità che può essere condotto, anche, attraverso forme di comunicazione come il teatro; giorno 26 marzo, gli studenti, infatti,  assisteranno  ad uno spettacolo teatrale che ripercorrerà le storie di Pio La Torre e di  Rita Atria, chiari esempi di lotta contro la criminalità per l’ affermazione della legalità.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo