Siracusa, insetti e blatte in un panificio in via Di Natale: disposta la chiusura

Le attrezzature erano arrugginite, unte ed in pessimo stato di manutenzione, mentre gli alimenti che necessitano di essere conservati a temperatura controllata, si trovavano detenuti a temperatura ambiente

panificio-carabinieri

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Ortigia congiuntamente con personale dell’Asp di Siracusa, hanno eseguito diversi controlli agli esercizi commerciali della città, focalizzando l’attenzione sui panifici locali.

Nell’ambito dei servizi ispettivi effettuati, Carabinieri e personale dell’Asp hanno riscontrato gravi carenze igienico sanitarie all’interno di un panificio di via Di Natale, tale da determinare la chiusura dello stesso fino alla risoluzione delle non conformità riscontrate.

Nello specifico gli accertamenti hanno messo in evidenza che i locali e le attrezzature versavano in gravissime condizioni igienico sanitarie ed erano invasi dalla presenza di insetti e blatte. Le attrezzature erano arrugginite, unte ed in pessimo stato di manutenzione, mentre gli alimenti che necessitano di essere conservati a temperatura controllata, si trovavano detenuti a temperatura ambiente.

Alla luce delle gravi carenze igienico sanitarie riscontrate, lo stato dei luoghi, degli alimenti ivi detenuti e delle attrezzature, i Carabinieri di Ortigia ed il personale ispettivo dell’Asp di Siracusa hanno accertato che la situazione costituiva un serio rischio per la salute pubblica e pertanto è stato emesso un provvedimento di sospensione immediata dell’intera attività fino alla risoluzione di tutte le criticità documentate. Contestualmente sono stati sequestrati 10 quintali di prodotto da forno, salati e dolci posti in vendita, nonché di materie prime in cattivo stato di conservazione.

L’attenzione del Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa sulla tutela della salute e sul rispetto delle norme igienico sanitarie da parte degli esercenti commerciali rimane alta, ulteriori controlli saranno effettuati nei prossimi giorni.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo