Siracusa, la Pm Margherita Brianese si trasferirà alla Procura etnea

È stata esaminata la domanda per la copertura di due posti di sostituto procuratore della Repubblica al Tribunale di Catania e, all'esito della procedura di interpello, il Consiglio ha riconosciuto tra i proponibili Francesco Rio  (da Enna) con 14 punti e Margherita Brianese con 9 prevalere sugli altri aspiranti con medesimo punteggio per anzianità

margherita_brianese

La Pm Margherita Brianese sarà trasferita a Catania. Il Csm ha infatti esaminato la domanda per la copertura di due posti di sostituto procuratore della Repubblica al Tribunale di Catania e  all’esito della procedura di interpello ha riconosciuto tra i proponibili Francesco Rio  (da Enna) con 14 punti e Margherita Brianese con 9 prevalere sugli altri aspiranti con medesimo punteggio per anzianità.

Il Consiglio superiore della magistratura entro sei mesi provvederà a un’apposita procedura per la copertura delle sedi di provenienza per le quali si determinano gli indici di scopertura, insomma si troverà un sostituto a Siracusa per coprire il posto lasciato vacante dalla Brianese.

Dopo i trasferimenti in via cautelare dei magistrati Maurizio Musco e Giancarlo Longo rispettivamente ai Tribunali di Caltanissetta e Napoli con le funzioni di giudice civile e il trasferimento del sostituto procuratore Antonio Nicastro con funzione requirente alla Procura generale etnea (assieme al giudice Michele Consiglio alla Corte di Appello di Catania con funzioni giudicanti di secondo grado), la Procura aretusea continua a perdere pezzi e si attendono rinforzi per un ufficio sotto organico.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo