Siracusa, Microspie nella stanza del Pm Giancarlo Longo

Secondo quanto riferisce un'agenzia Ansa, sarebbe stato lo stesso magistrato, alcuni giorni fa, ad accorgersi delle cimici

tribunale_ingresso_palazzogiustizia

Alcune microspie sono state trovate nella stanza del pm di Siracusa Giancarlo Longo.

Secondo quanto riferisce un’agenzia Ansa, sarebbe stato lo stesso magistrato, alcuni giorni fa, ad accorgersi delle cimici. La Guardia di finanza di Messina, nelle scorse settimane, ha chiesto copia di alcuni atti di indagine coordinate dal sostituito procuratore Longo. Le Fiamme gialle, su disposizione della Procura peloritana, avevano acquisito copia della documentazione di diversi procedimenti in particolare sulla realizzazione di un centro commerciale.

La Procura, che aveva preavvisato il capo dei pm di Siracusa Francesco Paolo Giordano della richiesta di documenti, sta indagando in seguito ad un esposto di alcuni magistrati.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi