Siracusa, miglioramento della qualità dell’aria: il Comune a Palermo per discutere sugli interventi

Nell'accordo di programma presente anche il ministero dell'Ambiente, pronto a mettere a disposizione 6 milioni di euro nel caso di effettiva attuazione degli interventi

smog-traffico

Il Comune di Siracusa sarà presente stamattina a Palermo per la sottoscrizione di un accordo di programma per l’adozione di misure per il miglioramento della qualità dell’aria. L’accordo, oltre alla firma dei quattro maggiori comuni siciliani (Palermo, Catania, Messina e Siracusa) sarà sottoscritto anche dal ministero dell’Ambiente e dal presidente della Regione siciliana e dovrà contenere delle misure operative il cui compito sarà quello di minimizzare i fenomeni di inquinamento atmosferico nei maggiori agglomerati urbani della Sicilia, con particolare attenzione alle polveri sottili (Pm10) e del biossido di azoto.

In pratica un protocollo per provare a diminuire le sostanze inquinanti in atmosfera frutto del traffico cittadino. Oggi i comuni riuniti in assessorato condivideranno i contenuti dell’accordo di programma e prenderanno atto di nuove iniziative da mettere in campo per arignare il fenomeno di cattiva qualità dell’aria.

Anche il ministero dell’Ambiente farà la propria parte, mettendo a disposizione un tesoretto, contribuendo con risorse finanziarie fino a un massimo di 6 milioni di euro, nel caso di effettiva attuazione degli interventi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo