Siracusa, una papera morta tra sporcizia, alghe incolte e una sostanza oleosa: incuria alla Fonte Aretusa

fontearetusa-sporca-paperamorta

Così si presenta questa mattina la Fonte Aretusa, uno dei "fiori all'occhiello" della città

Sporcizia, alghe che crescono in maniera incontrollata, una sorta di sostanza oleosa e una papera morta. Così si presenta questa mattina la Fonte Aretusa, uno dei “fiori all’occhiello” della città. Un bene, uno dei luoghi più immortalati dai turisti che versa in uno stato indecoroso a causa di una manutenzione mai costante e il più delle volte affidata ad atti di volontariato. Stamattina, come già accaduto altre volte, la griglia che collega la fonte con il mare risultava intasata da alghe e sporcizia, ma anche altre zone non sembravano godere di ottima salute dato che il lerciume era ben visibile anche in altre parti.

Colpa dell’uomo e dell’inciviltà, certamente, ma con una continua manutenzione sia della Fonte, sia delle piante rampicanti che la circondano, forse certi spettacoli tutt’altro che decorosi non dovrebbero verificarsi. Ad aggravare la situazione anche la presenza di una papera morta, quasi ai piedi della statua che raffigura il mito di “Alfeo e Aretusa”. Non è dato sapere se l’animale sia morto per cause naturali o perchè abbia ingerito qualche pezzo di plastica. Della vicenda è stato interessato il Comune che dovrebbe mandare sul posto il personale per rimuovere l’animale e, si spera, programmare una pulizia straordinaria della Fonte.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo