Siracusa, Plesso scolastico di via Algeri “in condizioni disastrose”: così Princiotta, Sorbello e Vinci dopo il sopralluogo di questa mattina

Muffe in alcune aule e servizi igienici in cattive condizioni. I tre consiglieri hanno constatato il cattivo stato di salute in cui versa la struttura, chiedendo un'immediata soluzione degli stessi

bagni_algeri3

“Condizioni disastrose”. Così i consiglieri comunali Simona Princiotta, Salvo Sorbello e Cetty Vinci hanno definito le condizioni del plesso scolastico di via Algeri, dopo un sopralluogo effettuato questa mattina dagli stessi accompagnati da una nutrita rappresentanza di genitori di alunni.

“È davvero incredibile che i bambini e le insegnanti – affermano Princiotta, Vinci e Sorbello – siano costretti a permanere per tante ore al giorno in ambienti malsani, con una puzza insopportabile e con la presenza di muffa che può provocare gravi danni alle vie respiratorie. Lo stesso Servizio Igiene degli ambienti di vita dell’Asp di Siracusa, nel corso di un sopralluogo svoltosi a settembre, ha evidenziato la serietà della situazione igienico-sanitaria del plesso scolastico di via Algeri, chiedendo l’immediata eliminazione dei tanti, rilevanti inconvenienti riscontrati”.

Che lo stabile non sia in perfette condizioni è cosa già nota da tempo e a quanto pare la situazione è ulteriormente aggravata dalle disfunzioni nel riscaldamento, nell’impianto anti-incendio e nello stato di degrado in cui verserebbero servizi igienici.

Tutti problemi – proseguono i tre consiglieri – che vanno affrontati e risolti immediatamente, perché richiedono soltanto buona volontà ed attenzione da parte di coloro che hanno il dovere di tutelare il bene più prezioso di una città: i suoi bambini. Non faremo mancare la nostra attenzione su questi temi – concludono i tre consiglieri comunali – come su quelli delle incredibili carenze strutturali dell’edificio e dello stesso chiediamo formalmente che ci venga esibito l’indispensabile certificato di agibilità.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi